Green Market News 30/11/2018

Green Index +0,79%

MILANO (Finanza.com) – Ultima seduta di novembre con timido segno più per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,06% a quota 19.171 punti. Le attenzioni del mercato sono tutte rivolte all’incontro tra il presidente americano Donald Trump e la controparte cinese Xi Jinping al G20 di Buenos Aires sulla questione dazi. In Italia, invece, doccia fredda dal PIL, che nel terzo trimestre segna un calo dello 0,1% su base trimestrale, primo calo dal 2014. Si attendono intanto sviluppi sul fronte correttivi alla manovra 2019 con il vice premier Matteo Salvini che ieri sera ha nuovamente mostrato una certa apertura a rivedere gli obiettivi di deficit.

Tra i singoli titoli si segnala la debolezza di Banco Bpm (-1,57%) dopo che il cda di ieri ha deciso di portare avanti le trattative per la cessione dei Npl con due delle tre cordate in corsa. La banca guidata da Giuseppe Castagna punterebbe a cedere fino al massimo del portafoglio messo in vendita (8 mld).

Peggio ha fatto Moncler (-2,47%). Calo dello 0,54% per Luxottica che dal 4 dicembre non farà più parte del Ftse Mib. Giù anche Pirelli (-0,57%) nonostante l’upgrade degli analisti di Hsbc che hanno alzato la raccomandazione sul titolo a “buy” dal precedente “hold”.

Tra i segno più spicca Tim con un +1,81%.

FOCUS VEDOGREEN

L’indice green ha chiuso la giornata con una performance positiva dello 0,79%.

green_index_11-30

(*) l’indice green è calcolato come performance media delle azioni del panel a eccezione di ERG, in quanto ha una capitalizzazione superiore ai 500 milioni di euro.

Cordiali saluti,

Il Team di VedoGreen

Visita il nostro sito: www.vedogreen.it

I commenti sono chiusi.