HORIZON 2020

Il TOPIC da 35 milioni scade a novembre

All for Health Imaging.

La Commissione europea ha aperto un invito a presentare proposte, con uno stanziamento di 35 milioni di euro, a favore dello sviluppo dell’analisi delle immagini medicali per la diagnosi del cancro, basata sull’intelligenza artificiale, e di altri strumenti e tecniche di analisi per la prevenzione, la previsione e la cura delle forme più comuni di cancro

La Commissione europea ha aperto un invito a presentare proposte, con uno stanziamento di 35 milioni di euro, a favore dello sviluppo dell’analisi delle immagini medicali per la diagnosi del cancro, basata sull’intelligenza artificiale, e di altri strumenti e tecniche di analisi per la prevenzione, la previsione e la cura delle forme più comuni di cancro.

Data apertura: 9 luglio 2019 Data chiusura: 13 novembre 2019

L’invito rientra nel programma Orizzonte 2020, con cui la Commissione sta investendo 177 milioni di euro complessivi nella trasformazione digitale della sanità e dell’assistenza e in soluzioni digitali affidabili e cibersicurezza nella sanità e nell’assistenza. Il 2 luglio 2019 la Commissione europea ha ufficialmente aggiornato il Work Programme 2018-2020 Health, demographic change and wellbeing di Horizon 2020 con informazioni relativamente al bando Trusted Digital Solutions and Cybersecurity in Health and Care.

Il Commissario per la Salute e la sicurezza alimentare Vytenis Andriukaitis ha dichiarato: “La collaborazione trasversale aumenterà e migliorerà la nostra capacità di aiutare i pazienti, grazie alla condivisione e all’interpretazione dei progressi tecnologici nella prevenzione e nella previsione della diagnosi e della cura del cancro in tutta l’UE.” La Commissaria per l’Economia e la società digitali Mariya Gabriel, ha aggiunto: “L’investimento di oggi ribadisce il nostro pieno sostegno alle tecnologie avanzate che plasmeranno il futuro della sanità nell’Unione europea. Insieme agli Stati membri, dobbiamo istituire un quadro che trovi un equilibrio tra le preoccupazioni dei singoli e i vincoli dei sistemi sanitari, favorendo al contempo l’innovazione nell’assistenza sanitaria a beneficio di tutti gli europei.”

I commenti sono chiusi.