Influenza.

First aid

Prima ancora che i sintomi classici esplodano, se l’influenza si è impossessata del nostro corpo è possibile capirlo al primo sguardo.

I ricercatori dell’Università di Stoccolma hanno fotografato alcuni volontari qualche ora dopo aver somministrato loro un placebo o una dose di molecole del batterio Escherichia coli, che sollecitano il sistema immunitario e danno sintomi simili a quelli influenzali.

In seguito l’equipe ha mostrato le foto a 62 partecipanti, che in una manciata di secondi hanno dovuto stabilire se i soggetti ritratti fossero sani o malati.

I volontari hanno identificato l’81% degli influenzati, meglio che in una scelta tirata a caso.

Sintomi evidenti come il pallore della pelle e delle labbra, la faccia gonfia, le palpebre cadenti e l’aspetto stanco sono inconfondibili e il cervello umano è in grado di individuarli in una manciata di secondi.

Una ricerca molto interessante, ma molto probabilmente anche le nostre nonne e le nostre mamme avrebbero individuato con largo anticipo i sintomi

dell’influenza sul volto dei propri cari.

I commenti sono chiusi.