MISURARE L’UMIDITA’ DEI SOLIDI

CON IR3000 (NIR)

Ital Control Meters è da sempre particolarmente attenta alle esigenze tecnologiche dell’industria italiana, in questo ambito non può sfuggire la sempre crescente richiesta di qualità del prodotto connessa però strettamente alla ricerca di efficienza nell’utilizzo dell’energia e nella riduzione delle esigenze manutentive.

Pertanto il controllo dell’umidità è uno degli argomenti di maggiore priorità nell’agenda di chi si occupa di produzione o utilizzo di materiali solidi, come ad esempio solidi utilizzati per produrre energia (biomasse o rifiuti solidi combustibili) oppure solidi utilizzati per l’industria alimentare (alimenti o componenti per alimenti come farine, cereali, pasta, cacao, biscotti ed infiniti altri) o ancora prodotti finiti quali i tessuti, la carta, le plastiche. Per tutti questi ed altri prodotti il controllo dell’umidità è assolutamente vitale sia per il mantenimento della qualità del prodotto che anche per garantirne la produzione senza sprecare energia inutilmente.

Se in passato un semplice controllo a campione poteva essere considerato sufficiente, oggi nell’ottica dell’automazione spinta anche dai piani nazionali come quello noto con il nome di “industria 4.0” il controllo sporadico in laboratorio non è più sufficiente ed i produttori devono cercare sistemi efficienti ed affidabili per automatizzare il controllo della quantità di acqua nel loro prodotto in modo da migliorare l’efficienza dei loro sistemi di umidificazione o essiccazione.

In questo settore Ital Control Meters affianca agli ormai noti sensori a microonde SWR, anche l’innovativo misuratore di umidità ad infrarossi IR3000. Si tratta di un sensore che sfrutta l’assorbimento infrarosso dell’acqua per effettuare la misura senza contatto con il prodotto da controllare, con quindi un puntamento ad una distanza variabile tra i 10 e i 40 centimetri.

IR3000 è pertanto particolarmente adatto a misurare solidi di ogni pezzatura anche in movimento, ad esempio su nastro trasportatore, e può essere programmato per misurare campi di umidità dal secco (anche pochi ppm di acqua) fino ad arrivare al 100% di acqua con misure praticamente in tempo reale. La manutenzione è irrilevante e l’interfaccia con i sistemi di acquisizione ed automazione definibile dall’utente (segnali analogici, seriali RS485/232 ed Ethernet TCP/IP). Tipica è l’applicazione negli impianti di essiccazione per la regolazione automatica dell’umidità del prodotto in uscita dall’impianto.

Con IR3000 affidabilità, efficienza e qualità della produzione sono a portata di mano.

I commenti sono chiusi.