WENGLOR image processing

weQubeVision con pattern matching: mai stato così semplice.

E’ stato presentato in anteprima mondiale a Interpack di Dusseldorf, il principale evento internazionale dedicato alle tecnologie per il packaging, il nuovo modulo software weQubeVision ha riscosso un grande interesse, confermando appieno il suo successo pochi giorni dopo durante l’edizione 2017 di SPS IPC Drives di Parma.

weQubeVision amplia ulteriormente le prestazioni dei sistemi di visione di wenglor che, oltre alle funzioni attualmente fornite dai moduli weQubeVision Standard, weQubeDecode e weQubeOCR, ora dispone anche di funzioni di pattern matching per il riconoscimento di oggetti mediante il rilevamento dei contorni. La nuova soluzione utilizzata insieme alla fotocamera intelligente weQube consente di realizzare applicazioni di elaborazione delle immagini, anche complesse, in modo rapido ed economicamente vantaggioso, avvalendosi di un hardware che, agli ingombri davvero minimi, abbina performance di alta gamma.

Il nuovo modulo weQubeVision permette di riconoscere gli oggetti indipendentemente dalla loro posizione e/o orientamento all’interno del campo visivo (tracking completo: X, Y e 360°). L’algoritmo di pattern matching sviluppato da wenglor consente di rilevare la presenza di più oggetti identici insieme ad altri di forma diversa e di riconoscerli tutti simultaneamente nella stessa inquadratura. Bastano tre semplici passaggi per impostare weQube in modalità di pattern matching, funzione che, grazie alle librerie di elaborazione delle immagini Halcon, garantisce elevati livelli di qualità, stabilità e velocità.

Non importa se gli oggetti si trovano sovrapposti l’un l’altro o collocati su sfondi compositi o disomogenei, il sistema weQubeVision è in grado di rilevarli in maniera affidabile e precisa. Tant’è che la distanza a cui sono posti, così come eventuali fattori di scala, non influiscono sui processi di riconoscimento. Il pattern matching può anche essere utilizzato quale base per implementare funzionalità di controllo aggiuntive, come ad esempio la verifica dimensionale.

Il nuovo modulo weQubeVision viene fornito insieme alla Smart Camera senza ulteriori costi aggiuntivi e può essere combinato con l’hardware weQube nelle varianti autofocus o con attacco filettato a passo C. Disponibile con chip per l’elaborazione di immagini sia a colori che in bianco e nero, con luce bianca o infrarossa, il modulo può opzionalmente essere equipaggiato con interfaccia di comunicazione Ethernet o Profinet-EtherNet/IP. Qualsiasi fotocamera può essere aggiornata con il nuovo modulo weQubeVision.

Combinando tutti i moduli weQube, vale a dire weQubeVision con pattern matching, weQubeDecode e weQubeOCR, si ottiene quella che wenglor definisce weQube-SmartCamera, una soluzione integrata, intelligente e ready-to-use che consente di realizzare soluzioni di image processing, praticamente senza alcuna limitazione funzionale, applicabili in qualsiasi settore industriale: dalla meccanica al food & beverage, dal packaging al farmaceutico.

I commenti sono chiusi.